Allevamento

La nostra Fondazione ha il suo proprio programma d’allevamento da più di vent’anni.

Alleviamo principalmente dei Labrador retriever. E’ un cane conosciuto per la sua gentilezza, la sua voglia di compiacere e il suo carattere facile e piacevole. E’ anche un cane al quale piace lavorare e che dispone di una grande capacità di adattamento.

Il suo pelo corto può essere nero, beige o marrone.

 

45 cuccioli all’anno

La Fondazione ha bisogno di 45 cuccioli all’anno.

Questo corrisponde a 5 o 6 cucciolate. Dopo una gestazione di 60 giorni, i cuccioli nascono ciechi e sordi e pesano mediamente 360g. Durante le prime tre settimane, ricevono il latte materno che in seguito viene rimpiazzato poco a poco dal latte in polvere e dall’alimento solido. I cuccioli aprono gli occhi dopo 14 giorni e sentono attorno ai 21 giorni.

Rimangono alla nurserie con la propria madre sino al collocamento in famiglia di padrinato che avverrà dopo 9 settimane.


 

Cane d’allevamento, una carriera diversa

Ogni anno 5 o 6 cani vengono selezionati per l’allevamento. Questa selezione ha luogo considerando il pedigree, i dati della salute e del carattere del cane e dei consanguinei. Per assicurare le future generazioni dei cani guida, lavoriamo attivamente con un gruppo di scuole di cani guida in Europa e negli Stati Uniti. Questi scambi sono fondamentali per mantenere una diversità genetica conservando nel contempo i parametri della salute e del carattere, indispensabili per i nostri cani guida.

I nostri cani d’allevamento e in pensione vivono in una famiglia d’accoglienza volontaria. I cani d’allevamento giungono alla scuola per l’accoppiamento e il parto.

 

Accogliere un cane d’allevamento

Siete interessati ad accogliere un cane d’allevamento? Bisogna abitare ad una distanza non superiore ai 35 chilometri dal nostro centro d’allevamento a Brenles e essere disponibili a portarci il cane quando ne abbiamo bisogno. Se disponete di un giardino, deve essere recintato. Per ulteriori informazioni, contattateci liberamente: info@chienguide.ch

 

« Ogni nascita è un piccolo miracolo. Adoro questi momenti condivisi con la giovane mamma che molto naturalmente si occupa di mettere al mondo i suoi cuccioli. I nuovi nati sono fragili e robusti nello stesso tempo. »


Christine Baroni-Pretsch, responsabile dell’allevamento

 

La Fondazione romanda per cani guida per ciechi è membro dell’ International Guide Dog Federation – IGDF

 

Seguiteci