Luoghi pubblici e diritto d’accesso

Le persone con handicap della vista ed il loro cane guida hanno un diritto d’accesso in tutti i luoghi pubblici, come i negozi, ristoranti, le piscine, chiese, gli ospedali, i musei, teatri, cinema, scuole, così come tutti gli altri edifici pubblici.

La legge sull’uguaglianza delle persone con handicap, entrata in vigore il 1° gennaio 2004, permette infine ai detentori di cani guida di far valere i loro diritti.

 

I trasporti pubblici

Lo sapevate che il cane guida viaggia sempre con il proprio padrone? Anche in aereo rimane saggiamente sdraiato posizionandosi sotto il sedile della persona cieca.

 

Il cane guida rappresenta un grande aiuto per le persone con handicap della vista. L’indipendenza in ambito professionale e nel tempo libero, come il perimetro di spostamento vengono sensibilmente aumentati grazie al suo prezioso lavoro.

Allo scopo di poter beneficiare ampiamente della libertà ritrovata, è essenziale accordare un diritto d’accesso illimitato al cane guida, specialmente formato per comportarsi in modo irreprensibile in ogni situazione.

 

Priorità assoluta

L’ordinanza sulle norme della circolazione stradale prescrive quanto segue:
« I ciechi non accompagnati beneficeranno sempre della priorità, nel momento in cui alzando il loro bastone bianco, indicano la loro intenzione di attraversare la carreggiata.»

 

I cani guida sono spesso distratti dai passanti.
E’ importante rispettare i punti seguenti:

  • NON PARLATE AI CANI GUIDA
  • NON TOCCATELI
  • NON DATEGLI IN ALCUN CASO CIBO
  • MANTENETE IL VOSTRO CANE AL GUINZAGLIO A DEBITA DISTANZA

Rispettando queste poche semplici regole, facilitate notevolmente la vita dei detentori dei cani guida.

Vi ringraziamo di cuore!

 

« Mi sento sicura con Taïssa. Le mie lunghe passeggiate quotidiane mi danno molta forza e un sentimento di libertà. »

Aldo Leonardi e Taïssa

 

La Fondazione romanda per cani guida per ciechi è membro dell’ International Guide Dog Federation – IGDF

 

Seguiteci